sabato 19 gennaio 2019

Eccellenza

scritto da .

Eccellenza: si ricomincia! La presentazione della 1^giornata

Eccellenza: si ricomincia! La presentazione della 1^giornata Eccellenza: si ricomincia! La presentazione della 1^giornata

Eccellenza 2016-17: ci siamo!Mancano poco più di 24 oreal via del massimo torneo regionale che in questa stagione vedrà il ritorno dell'anticipo del sabato (ne saranno 20 in tutto il campionato). Due le favorite per il salto di categoria: Paterno e Francavilla. Meritano attenzioni anche Cupello, Martinsicuro, Morro e le rinnovate RC Angolana e San Salvo.

Iniziamo da una delle principali favorite, il Paterno, che al Dei Marsi ospita la neopromossa Penne. La società del duo Di Gregorio-Di Cicco ha fatto la voce grossa sul mercato, assicurandosi calciatori di spessore come Luciano Leccese (ex Lupa Roma e L'Aquila), Gennaro Vitale (ex Chieti), Andrea La Selva dall'Angolana, oltre al ritorno dell'intramontabile Marcos Bolzan (decisivo in Coppa Italia). Ai più esperti, il sodalizio nerazzurro ha affiancato una valida pattuglia di fuoriquota, composta dall'estremo difensore ex Fermana Mattia Serpietri, i difensori, classe '99, Alessandro Tibaldi (considerato uno dei maggiori talenti del calcio marsicano) e Davide Di Rocco; il centrocampista ex Celano Davide Scatena (97) e le punte, entrambe '97, Alessandro Arciprete (lo scorso anno all'Alba) e Sasà De Iorio (scuola Napoli). Per la gara contro i vestini Iodice dovrà rinunciare agli squalificati Paris, Amore, Gabrieli e Albertazzi. Sul versante Penne, che punta al mantenimento della categoria, Alfredo Castellano ha tutti gli effettivi a disposizione. La squadra, nel recente mercato si è assicurata calciatori di esperienza come la punta De Matteis (108 presenze in D), Antonio Mottola (in carriera 75 presenze in Serie C) e dal Sambuceto Zaccagnini, Di Martile e Silvaggi.

Strizza l'occhio al salto di categoria anche il Francavilla; la compagine del tecnico Montani, affronta tra le mura amiche il Miglianico targato D'Ambrosio, in una gara, sulla carta, ad appannaggio adriatico. I giallorossi si affideranno al fiuto del gol dell'ex Gallipoli Di Gennaro, al cambio di passo del furetto di Avezzano Stefano Miccichè (18 reti la scorsa stagione) e all'esperienza del centrale difensivo Borghetti, in arrivo dal Matelica, ma con passato in Serie B (Crotone). Vestiranno ancora il giallorosso Rodia, Galli, Rega e Sardella. Anche nel caso del Francavilla buona è la pattuglia dei fuoriquota a disposizione del tecnico Montani; su tutti il centrocampista ('97) Di Giovanni, un playmaker destinato a far parlare di se. Da non sottovalutare l'esperienza dei vari Di Sabatino (6^stagione in giallorosso), D'Alonzo, Spacca, Di Lallo, Milizia. Nel Miglianico D'Ambrosio dovrà rinunciare al neo acquisto Verna (rottura del crociato), e a Miccoli e Torsellini. Saranno della disputa gli altri neo acquisti Battista, Martelli ed anche Perfetti (tornato dal Torre Alex). La filosofia societaria è quella di raggiungere la salvezza valorizzando i giovani (ne è la dimostrazione che i teatini sono risultati la compagine più giovane della scorsa stagione).

Morro D'Oro-San Salvo: gara che si preannuncia non priva di emozioni. I padroni di casa del nuovo corso Quatraccioni, che hanno ben operato nel recente mercato estivo (sono arrivati Torbidone, Melchiorre,Di Francia, i giovani difensori fuoriquota Di Berardino e Marini ed il portiere Luca Angelini) per la gara del comunale dovranno fare a meno proprio del bomber Torbidone e dell'infortunato Recchiuti (tornato a vestire il biancorosso), oltre agli squalificati Melchiorre e Alessandro Ciannelli. Ringiovanire per continuare a stupire! Questa è stata la filosofia del nuovo San Salvo targato Longo. Per sostituire il partente Marinelli, sono arrivati le punte Molino, Marra, Buonanno; dalla Vastese Luongo (un ritorno) e Mattia Balzano. Tra le conferme eccellenti spiccano quelle di Di Ruocco e Felice (al 20'anno in casacca biancazzurra).

A Chieti Scalo, contro il River 65, sarà di scena il rinnovato Martinsicuro; i vibratiani, alle partenze dei vari Di Giorgio, Coccia, Facibeni, Pigliacelli, Cucco e Piunti, hanno risposto con gli arrivi dei centrocampisti Ruzzier e Oresti, del terzino Donzelli, del centrale difensivo Vittorio Mariani e degli esterni D'Angelo e Tommasi, scuola Ascoli. Dalla cantera bianconera arrivano anche i fratelli Andrea e Simone Liberati. Sempre per il reparto avanzato da registrare l'arrivo dell'ex Folgore Veregra Andrea Fabiani. Nel match in terra teatina Di Fabio dovrà agli infortunati Mariani, Donzelli e alla punta Simone Liberati. In casa River, invece, mancherà il solo Nunzio Nannarone, trequartista ('97),  seguito da molte compagini di Serie D. Sulla panchina rosanero siede l'esperto Luciano Miani, ex trainer della Primavera di Venezia e Vicenza. Nessun arrivo in casa River; la società che può vantare uno dei migliori vivai della regione valorizzerà i tanti fuoriquota che non più tardi di qualche mese fa si sono assicurati il prestigioso titolo Regionale Juniores, ben figurando poi anche in campo nazionale. Tra i cosiddetti esperti figurano il bomber Antignani e ragazzi quali, Feragalli, Criscolo e lo stesso Nannarone che, nonostante la giovane età, hanno alle spalle diversi campionati di Promozione. Del Zotti, Barbarossa e Di Giovanni le nuove scommese teatine. 

Al comunale di Cupello, la truppa del n.1 Oreste Di Francesco affronta il Montorio 88. Tra le novità cupellesi spiccano gli ingressi importanti in società degli imprenditori Fernando Boschetti, che affiancherà nel ruolo di presidente lo stesso Di Francesco, e di Graziano Costantini, eletto vice. Per quanto concerne la rosa sono arrivati, via Vastese, Giuliano, De Fabritiis e Tarquini. Dal San Salvo è arrivato il "muro"del centrocampo Carlo Triglione. Tra le conferme spiccano quelle dei vari Avantaggiato, Benedetti, Maio, Antenucci, Monachetti, Berardi, Tascione e D'Antonio. Etica, lealtà e valori umani: il Cupello vincitore della coppa disciplina per il 2^anno di fila si rispecchia in questi valori. A rovinare il debutto ai padroni di casa ci vorrà, però, pensare il Montorio, fresco dell'arrivo del metronomo di Eboli, ma aquilano di adozione, Carrato (circa 300 presenze in D); tra le armi a disposizione del tecnico Marini spiccano Gizzi, tecnica da categoria superiore, insieme ai vari Ridolfi e Fragassi. Tra i nuovi due ex San Nicolò: Digifico e Mosca, senza dimenticare l'ex Torrese Ferraioli.

Torna in Eccellenza dopo 4 anni di Serie D l'Amiternina di Scoppito; i giallorossi aquilani, con il dubbio legato alla presenza dei nuovoi arrivati Tramontano e Di Bacco, scenderanno al "Luca Vallese"di Alba Adriatica. Il trainer Di Corcia, però, può fare affidamento su un Omar Shipple, esterno alto di sinistra, dimostratosi di un'altra categoria, sull'esperienza di Fabio Marcotullio (11 presenze in Lega Pro con la casacca dell'Aquila Calcio), Santilli e Terriaca, senza dimenticare i tanti fuoriquota (ben 14) che già si sono messi in mostra come Mazzaferro, Santirocco, Morra, De Santis ed il portiere Gentileschi, che si giocherà il posto con Carosa. Sul fronte Alba, i nuovi acquisti Lazzarini, Tarquini, Adamoli e Veccia porteranno esperienza e punti in casa vibratiana; sulla panca siede ancora l'umile Di Serafino. La gara si preannuncia aperta ad ogni risultato.

Dopo 23 anni torna nel palcoscenico dell'Eccellenza l'USD Nerostellati Pratola; in casa stellata, agli acquisti in piena estate di Nanni (trequartista ex San Gregorio), delle punte Isotti e Cicconi e dei centrocampisti Verrocchi e Iacobucci, si è aggiunto negli ultimi giorni quello di di Alessandroni, oltre i ritorni di Campanella e Safon. La band targata Pace, che punta alla salvezza, aspetta il rientro a pieno regime del perno difensivo Omar Valente, ex Amiternina e L'Aquila. All'Ezio Ricci, però, arriva una rinnovata Angolana, sia nei quadri dirigenziali che tecnici. La società del patron Bankowski, affidata a Paolo Rachini, nelle ultime ore si è assicurata l'ex difensore del Pineto Daniele Fruci. L'arrivo di quest'ultimo fa seguito a quelli del portiere Cattenari, dei centrocampisti Cherubini, Cordisco e Lib Alizadeh, delle punte Parmigiani, Orta, Saltarin, Faridolini e Scarponcini e di Andrea D'agostino, difensore centrale, classe 85, ex Ebolitana. A Pratola mancherà il centrocampista Cherubini.

Prima in casa per l'A&S di Giuseppe Naccarella, che può essere definito come il tecnico dei miracoli (a lui va il merito delle ultime tre brillanti salvezze). La band di Montesilvano, rasserenata dalle condizioni di Musto, potrà contare sull'apporto del neo arrivato Petito, ma non su quello dell'altro volto nuovo Sichetti e di Buonafortuna. Tra i verdeoro, Minutolo, Del Gallo e Marrone sono pronti a dire la loro. Debutto in Eccellenza per la Virtus Teramo dell'emergente Guerino Capitanio; la compagine teramana, vincitrice del campionato di Promozione della scorsa stagione, alla prima nella Serie A d'Abruzzo, dovrà fare i conti con le assenze di Di Sante, Adorante e Di Marco; in dubbio il portiere Bruno, che si cercherà di recuperare, e Di Francesco. Ci saranno, invece, i nuovi Bucciarelli (ex Castellalto) e Trento, in arrivo dal Mutignano.

Cacciagrano-Liberatore-Di Francesco-Zirpolo ed il nuovo Tem Manager Masci. Il Sambuceto, che ospita il Capistrello, ha lavorato in maniera alacre, assicurandosi Rossi Finarelli (mister 189 gol), Potacqui, Cinquino, Cardone, Spinello, Di Carlo, Palena, Prosini, Sparvoli e Vaccaro. La società teatina, inoltre, può vantare in rosa i due calciatori che nella scorsa stagione hanno realizzato il maggior numero di reti in tutti campionati dilettantistici abruzzesi, Luca Sparvoli, 35 reti e, appunto, Vaccaro 30. Tra i fuoriquota non vanno dimenticati i vari figli d'arte Gelsi e Di Francesco ed il difensore Giancristofaro. Contro i marsicani mancherà il difensore Gialloreto. In casa Capistrello (stasera sarà presentato al proprio pubblico) non sarà della disputa lo squalificato Luca De Meis. In campo, eccezion fatta per il ballotaggio tra i portieri Cattafesta e Brunetti, dovrebbero essere in campo gli altri nuovi arrivati Celli, Raccuglia, Totaro, Severoni e la punta Riccardo Greco. 




------© riproduzione riservata