domenica 26 maggio 2019

Prima Categoria

scritto da .

L’Aquila, la muraglia rossoblù è la meno perforata d’ Italia: appena 9 gol

L’Aquila, la muraglia rossoblù è la meno perforata d’ Italia: appena 9 gol L’Aquila, la muraglia rossoblù è la meno perforata d’ Italia: appena 9 gol

 

Record di vittorie consecutive (19), di gol fatti in Prima categoria battendo il record del Lanciano della scorsa stagione. Tutto qui? Eh no, perché L’Aquila fresca vincitrice del girone A di Prima categoria che ha fatto meglio anche di altre nobili decadute che sono ripartite dal terzo campionato regionale, risulta essere la miglior difesa perforata di tutti i campionati d’ Italia con solamente 9 gol subiti.

Dalla Serie A ai campionati dilettantistici infatti, l’ unica squadra che è andata vicina al record dei rossoblù è l’ Atletico Rapone partecipante del girone A di Prima Categoria basilicatese con 10 gol subíti. Un risultato che la compagine lucana ha ottenuto in 30 partite, quindi 4 in meno rispetto a quelle giocate da L’Aquila.

Per la precisione è giusto citare anche il Real Balvano (Seconda categoria A della Basilicata) che ha subìto 5 in gol in 18 gare, e il City Angri che nella Terza categoria salernitana ne ha subìti 7 in 25 gare. Tuttavia L’ Aquila in proporzione (9  su 34) ha subìto meno gol di questi due particolari casi.

Un bel risultato per lo stesso portiere Lorenzo Cattafesta vero e proprio beniamino delle tifose rossoblù. Poche le occasioni in cui il portiere aragonese è stato chiamato in causa, anche grazie ad una difesa di ferro guidatada capitan Nicola Di Francia.

A prescindere infatti che si tratti di Prima categoria, la rosa attuale ha scritto una bella pagina della storia rossoblù e l’ auspicio è che torni a essere gloriosa dopo i tanti anni di delusione.

Pierluigi Trombetta




© riproduzione riservata