giovedì 19 settembre 2019

scritto da .

Mutignano, il ”Terribile” Petre entra nella storia

Mutignano, il ”Terribile” Petre entra nella storia Mutignano, il ”Terribile” Petre entra nella storia

Di certo la tripletta messa a segno da Gabriel Petre contro L’Aquila non andrà nel dimenticatoio. Una giornata che per quanto sia negativa per la piazza aquilana resterà nella storia. A tutti i tifosi rossoblù, resta impresso il nome dell’ attaccante del Mutignano, un po come l’ anno scorso quello di Piri. Petre con questi tre gol sale nella black list di marcatori capaci di perforare la nuova L’Aquila, comandandola. Il terribile bomber romeno infatti, è il giocatore che per il momento ha segnato di più al club del capoluogo dopo la rinascita avvenuta nell’ estate del 2018. Prima di Petre a guidare questa particolare classifica era Alessandro Ettorre, che l’ anno scorso con la maglia del San Benedetto Venere segnò due gol al Gran Sasso-Acconcia. AE7 ora con la maglia del Celano può riprendersi il suo primato avendo a disposizione almeno due partite di campionato.

Dei giocatori che possono contrastare il record di Petre c’è anche Emlijan Piri, il “giustiziere del Gran Sasso-Acconcia”, che con un colpo di testa rese amarissimo l’ esordio de L’Aquila in Prima Categoria. Del Pizzoli inoltre c’è anche Simone Annunziata, suo il gol più bello fin’ ora subito dai ragazzi di Cappellacci. Sempre a 1, bomber Crugnale ora al San Benedetto Venere, Risi e Crivello del Villa Sant’ Angelo, Mirko Scarsella ai tempi del Genzano, e Cannatelli del San Benedetto.

Primi a segnare quest’ anno al Gran Sasso sono stati Passacantando, Menegussi e Arciprete (unico ad aver segnato sia con, che contro la nuova L’ Aquila). Ora Petre guarda tutti dall’ alto, anche nella più importante classifica marcatori. La disfatta di Scerne resterà sempre legata al suo nome. L’ Amiternina è avvisata.

Pierluigi Trombetta




© riproduzione riservata