giovedì 12 dicembre 2019

scritto da .

Ora è ufficiale: Mattia Rodia è del Lanciano

Ora è ufficiale: Mattia Rodia è del Lanciano Ora è ufficiale: Mattia Rodia è del Lanciano

Attaccante eclettico capace di ricoprire tutti i ruoli del fronte offensivo, un background di livello per una carriera ricca di goal e di giocate di pregio: Mattia Rodia si veste di rossonero e si dice pronto e carico per un’avventura che ha fortemente desiderato da tempo.

Gli anni in D con Santegidiese, Casoli ed Isernia, poi i trascorsi in Eccellenza tra Marche e Abruzzo dove ha quasi sempre lasciato il segno andando in doppia cifra e vincendo campionati: un rinforzo pesante che arricchisce ulteriormente la rosa di Mister Di Pasquale per il prosieguo della stagione.

“Da inizio anno avevo cominciato a cullare l’idea di venire a Lanciano – commenta Rodia in sede di presentazione nel momento del suo arrivo al Biondi – ma avendo già dato la parola ad un’altra società ho preferito mantenerla. Qui ho molti compagni con cui ho giocato e con cui ho lottato in varie esperienze che ho avuto in passato, faccio l’esempio di Miccichè con cui sono rimasto sempre in contatto sia dopo l’esperienza di Francavilla, sia dopo quella di Chieti: riabbracciare lui, Antonio Petrone ed il Presidente De Vincentiis è un qualcosa che mi rende enormemente felice. Naturalmente, oltre a questo, alla base della scelta c’è la motivazione dettata da una piazza come Lanciano che non si può mai rifiutare, nonostante le diverse richieste importanti più o meno concrete che mi sono arrivate dall’Abruzzo ma anche dalle Marche. Sono molto carico per la nuova avventura – prosegue il neo-rossonero – penso che il campionato non sia chiuso e credo che questo sia un po’ lo stato d’animo di tutta la squadra: ho sentito l’intervista del capitano Natalini, con cui tra l’altro ho giocato nel settore giovanile, e ho condiviso tutte le sue parole; da dicembre in poi inizia un altro campionato, otto punti non sono pochi ma non sono neanche troppi. Noi dobbiamo pensare a lavorare al meglio per preparare ogni partita in modo da non commettere più gli errori fatti in alcune delle scorse gare. La squadra è forte – sottolinea il classe ’90 – ed anche la concorrenza è stimolante; giocherà senz’altro chi sta meglio come del resto è giusto che sia. Proprio per questo sono certo che ci possiamo togliere grandi soddisfazioni. Io dal canto mio non vedo l’ora di esordire – conclude il nuovo attaccante frentano – abbiamo subito tre partite importanti e speriamo che ci portino a trascorrere un bel Natale”.

 



© riproduzione riservata