mercoledì 21 agosto 2019

Altre categorie e Trofei

scritto da .

Lega Pro. L'Aquila, i tifosi a gran voce: Ceccarelli e Virdis

Lega Pro. L'Aquila, i tifosi a gran voce: Ceccarelli e Virdis Lega Pro. L'Aquila, i tifosi a gran voce: Ceccarelli e Virdis

Ripartire da Tommaso Ceccarelli e Francesco Virdis. E' questa la volontà dei 430 tifosi rossoblu che hanno risposto alla domanda di Atuttocalcio “Chi merita la riconferma? E' l'ora dell'attacco”, sondaggio partecipatissimo con una valanga di voti.

Il giovane scuola Lazio, pur avendo giocato pochissimo a causa del brutto infortunio rimediato ad inizio dicembre a Forlì, ha letteralmente conquistato il cuore dei supporters aquilani grazie al suo spirito combattivo ed ai gol che, nel mese di novembre, stavano portando L'Aquila verso la vetta della classifica. Con la sua uscita di scena gli uomini di Zavettieri hanno iniziato a faticare. Sarà certamente un caso, ma l'esterno romano rimane senza dubbio uno dei più grandi rimpianti del capoluogo abruzzese.

Dietro c'è Virdis. L'attaccante sardo, arrivato alle falde del Gran Sasso nel mese di gennaio tra l'entusiasmo generale della piazza, ha dimostrato di essere uno di quelli in grado di spaccare le partite. Uno che sa fare reparto da solo e che quando viene mandato in campo dall'inizio ha una media gol davvero importante. Peccato che mister Zavettieri lo abbia utilizzato (inspiegabilmente diciamo noi) quasi col contagocce. La sua esclusione di fine campionato, poi, ha lasciato tutti un po' basiti.

Questione Sandomenico. L'uomo dei nove gol, l'uomo della rinascita, si attesta al terzo posto (anche se il distacco dai primi due è abbastanza marcato). Avrà certamente pagato il periodo no della squadra e il continuo dentro e fuori a cui è stato sottoposto dal tecnico da inizio febbraio. Quasi assurdo smettere di contare su chi era stato considerato il calciatore più decisivo dei campionati professionistici italiani. Chissà se Zav avesse continuato a metterlo in campo con regolarità...

Capitolo bocciature. A fare rumore è il 3,2% di Mario Pacilli. Sbarcato la scorsa estate a L'Aquila con un'accoglienza degna dei grandissimi, il fantasista di Torano non è mai stato in grado di interpretare quel ruolo di trascinatore che in molti si aspettavano. Gli ammiccamenti con l'Ascoli del mercato di gennaio e le scialbe prove del girone di ritorno hanno fatto il resto. Per i tifosi potrebbe essere scaricato dal sodalizio rossoblu nonostante le sue sette reti di pregevole fattura.

Infine, male Perna (ma c'era da aspettarselo vista la sua scarsissima vena realizzativa), ancora peggio Pozzebon.

Più in basso la tabella riassuntiva con l'esito del sondaggio.



  • L'esito del sondaggio "Chi merita la riconferma? E' l'ora dell'attacco"



© riproduzione riservata