• Classifica Serie D (girone F)
ps squadra pt g v n p gf gs
1 Campobasso 70 34 20 10 4 55 29
2 L'Aquila 1927 68 34 20 8 6 40 22
3 Avezzano 59 34 17 8 9 50 33
4 Sambenedettese 58 34 15 13 6 57 35
5 Roma City 52 34 14 10 10 56 37
6 Vigor Senigallia 49 34 13 10 11 55 50
7 Atletico Ascoli 49 34 12 13 9 38 33
8 Chieti FC 1922 48 34 12 12 10 35 34
9 S.N. Notaresco 45 34 11 12 11 37 38
10 Termoli 43 34 11 10 13 29 36
11 Sora calcio 1907 41 34 10 11 13 37 37
12 Forsempronese 1949 41 34 8 17 9 27 28
13 Real Monterotondo 41 34 12 5 17 42 60
14 Tivoli calcio 1919 39 34 11 6 17 38 54
15 United Riccione 37 34 10 7 17 48 51
16 A.J. Fano 32 34 6 14 14 35 47
17 Vastogirardi 29 34 7 8 19 26 50
18 Matese 26 34 6 8 20 20 51
Promossa Playoff Playout Retrocessa
  • Risultati 34ª giornata — Serie D
Casa Ospite
domenica 05 maggio 2024 — 15:00
A.J. Fano 5 2 Real Monterotondo
Atletico Ascoli 4 2 United Riccione
Campobasso 1 1 Termoli
L'Aquila 1927 1 0 S.N. Notaresco
Matese 0 0 Chieti FC 1922
Roma City 4 2 Vastogirardi
Sora calcio 1907 1 2 Avezzano
Tivoli calcio 1919 1 0 Forsempronese 1949
Vigor Senigallia 3 5 Sambenedettese
Risultati aggiornati al: 05 mag 2024
  • 35ª giornata — Serie D
  • Non sono presenti dati sul prossimo turno!

Viareggio Cup, Petricciuolo incanta tutti: "Piede sensibile e fisico compatto"

Il cinque febbraio è andata in scena a San Giuliano Terme (Pi) Atalanta – Rappresentativa Serie D, partita valida per il gruppo A, girone 1 del Torneo di Viareggio. La formazione bergamasca ha vinto per 3 a 2, non senza fatica, come si apprende da footballscout24.it, in quanto è riuscita a ribaltare il risultato soltanto verso il termine del secondo tempo.

Le squadre si sono presentate in campo rispettivamente con un 4-5-1 per l’Atalanta e la Rappresentativa con un 4-3-3. Nel primo tempo la partita si è rivelata molto equilibrata, con il risultato fermo sull’1 a 1, in seguito ai gol di Simone Petricciuolo per la Rappresentativa D e di Faisal Bangal per i bergamaschi. La squadra allenata dal Ct Polverelli è entrata in campo in maniera ben organizzata e per nulla intimorita dallo spessore tecnico e fisico degli atalantini, che sono saldamente in testa nel loro girone del campionato Primavera.

Nonostante si sia giocato per quasi tutta la durata della gara sotto un vero e proprio nubifragio, le squadre hanno fornito delle buone prestazioni e la partita è stata complessivamente giocata non solo con buona intensità, ma anche con qualità e vanno segnalati alcuni giocatori che sono stati in grado di distinguersi con prestazioni particolarmente positive.

Per quanto concerne l’Atalanta, sono diversi i giocatori di spessore in tutti i reparti del campo, ma a mettersi particolarmente in mostra in questa partita, oltre all’attaccante Bangal, autore di una doppietta, è stato il centrocampista Janis Cavagna (1995), mediano davanti alla difesa, che si è dimostrato una vera sicurezza per la sua squadra, in quanto estremamente efficace sia in fase difensiva, che di costruzione del gioco, per la sua capacità di ricevere palla e passarla con ottimi tempi, sia negli spazi brevi che in quelli lunghi, anche sotto pressione.

Nella Rappresentativa serie D, invece, vanno sottolineate le prove della punta centraleAlessandro Gabrielloni (1994), proveniente dalla Maceratese, autore del secondo gol della squadra con una bella conclusione di collo destro dal limite dell’area, che si è andata a insaccare nell’angolo basso della porta, di Enrico Bearzotti (1996), esterno sinistro d’attacco in forza al Pordenone, un’ala di grande movimento e sempre pericolosa con la palla al piede, e, soprattutto, di Simone Petricciuolo (1995), il terzino destro del Savoia, autore del primo gol, con una bellissima rasoiata di collo pieno destro da fuori area a incrociare, su cui nulla ha potuto il portiere atalantino.

Petricciuolo è stato il giocatore che più ha impressionato durante la gara, soprattutto per la prova fornita nel primo tempo. Si tratta di un brevilineo, dotato di un’ottima forza muscolare sia negli arti superiori (spalle e torace in particolare) che in quelli inferiori, con una struttura fisica molto compatta. Tra le sue qualità principali vanno sottolineate la resistenza, la velocità nelle distanze medio-lunghe, l’accelerazione, doti che gli permettono una grande facilità nell’inserimento offensivo, l’agilità e la reattività. A questo notevole bagaglio fisico, va aggiunta una buona capacità di calcio col piede destro, dotato sia di forza che di sensibilità, che gli permette di essereefficace nei passaggi sia alti che bassi, nel cross dal fondo, a cui è in grado di dare sia forza che precisione, e nel tiro, anche dalla media e lunga distanza, come dimostra il bel gol realizzato nel primo tempo.

Petricciuolo è stato uno dei giocatori più positivi in campo e ha contribuito a far sì che la Rappresentativa Serie D se la giocasse alla pari con le formazioni più forti e blasonate del suo girone e, in definitiva, si tratta di un calciatore con le qualità per fare il salto nel calcio professionistico.

 

SIMONE PETRICCIUOLO

Data di nascita: 27.05.1995

Luogo di nascita: Napoli  
Età: 18
Nazionalità:   Italia
Ruolo: Difesa - Terzino destro