• Classifica Serie D (girone F)
ps squadra pt g v n p gf gs
1 Campobasso 62 30 18 8 4 50 27
2 L'Aquila 1927 58 30 17 7 6 36 21
3 Sambenedettese 54 30 14 12 4 50 28
4 Vigor Senigallia 49 30 13 10 7 50 38
5 Roma City 48 30 13 9 8 51 32
6 Avezzano 47 30 13 8 9 41 30
7 Chieti FC 1922 46 30 12 10 8 34 29
8 S.N. Notaresco 43 30 11 10 9 36 35
9 Atletico Ascoli 39 30 9 12 9 30 29
10 Forsempronese 1949 36 30 7 15 8 25 26
11 Termoli 35 30 9 8 13 24 34
12 Real Monterotondo 35 30 10 5 15 33 52
13 Sora calcio 1907 34 30 8 10 12 29 34
14 Tivoli calcio 1919 33 30 9 6 15 32 46
15 United Riccione 31 30 8 7 15 41 44
16 A.J. Fano 26 30 4 14 12 28 41
17 Vastogirardi 26 30 6 8 16 21 41
18 Matese 25 30 6 7 17 20 44
Promossa Playoff Playout Retrocessa
  • Risultati 30ª giornata — Serie D
Casa Ospite
domenica 07 aprile 2024 — 15:00
Atletico Ascoli 3 1 Vastogirardi
Campobasso 3 1 United Riccione
Chieti FC 1922 3 0 Termoli
L'Aquila 1927 1 0 Sambenedettese
Matese 2 1 S.N. Notaresco
Real Monterotondo 2 1 Sora calcio 1907
Roma City 3 0 Avezzano
Tivoli calcio 1919 2 2 A.J. Fano
Vigor Senigallia 1 1 Forsempronese 1949
Risultati aggiornati al: 07 apr 2024
  • 31ª giornata — Serie D
casa ospite
domenica 14 aprile 2024 — 15:00
A.J. Fano Roma City
Avezzano Vigor Senigallia
Forsempronese 1949 Atletico Ascoli
S.N. Notaresco Chieti FC 1922
Sambenedettese Campobasso
Sora calcio 1907 Tivoli calcio 1919
Termoli Real Monterotondo
United Riccione Matese
Vastogirardi L'Aquila 1927

Coppa Italia Serie D. Civitanovese vincente ai rigori, Amiternina battuta

Inizia con una vittoria, seppur ai calci di rigore, l’avventura della nuova Civitanovese targata Osvaldo Jaconi. Contro l’Amiternina, nel Primo Turno di Coppa Italia, i rossoblu chiudono sul due a due i tempi regolamentari e si affidano al giovane Lorenzo Cattefesta che respinge due penalty e regala la qualificazione a Pazzi e compagni. E proprio il bomber ex Samb, schierato dal primo minuto, si presenta al pubblico civitanovese con numeri determinanti: un assist e un gol, all’esordio, sono davvero un bel biglietto da visita. Prima del fischio d’inizio gioviale presenza dei piccoli della Scuola Calcio, che allietano il pubblico con divertenti sfide in attesa della scesa in campo dei ventidue protagonisti di Coppa. Una piacevole sorpresa, che testimonia ancora una volta l’attenzione mostrata dalla società nei riguardi del proprio vivaio. E, a riprova di questa vicinanza ai più giovani, la presenza nell’amichevole di sabato, a Santa Maria Apparente, di mister Osvaldo Jaconi, Angelo Cetera e il DG Fabrizio Cabrini, nel match tra la juniores rossoblu e la formazione di mister Paolo Esposto. Ma il grande pubblico è ansioso per la discesa in campo della nuova Civitanovese, che a fine partita presenta davanti a tutti il neo acquisto Alex Buonaventura. L’ennesimo grande colpo di una società che, con i fatti, sta dimostrando di voler fare le cose per bene.

La cronaca. Al quarto minuto punizione dal vertice destro altro dell’area di Zivkov, pallone splendido a giro sul primo palo, ma Calvaresi devia sul montante e si salva in angolo. All’ottavo minuto Amiternina in vantaggio al primo affondo: angolo dalla sinistra di Torbidone, testa in area di Valente appostato sul secondo palo, sfera che colpisce Rovrena e spiazza irrimediabilmente Cattafesta. Risponde la Civitanovese al 18esimo con Pazzi, appostato sulla sinistra, che filtra in area per Bolzan, gran diagonale sul primo palo ma Calvaresi è ancora bravo in corner. Al 25esimo punizione dal vertice sinistro alto dell’area di Pazzi, pallone a giro che non trova lo specchio della porta. Al 33esimo pericoloso contropiede degli abruzzesi: Petrone lancia nello spazio Cerroni, fuga sulla sinistra e ingresso in area, piattone di destro ma Cattafesta è attento e blocca a terra. L’ultima emozione del primo tempo la regala Forgione al 46esimo: controllo al limite, tiro a giro di sinistro e sfera che lambisce il palo. Arriva così il duplice fischio che manda le squadre al riposo sul risultato di uno a zero per l’Amiternina. Si torna in campo per la ripresa e la Civitanovese trova subito il pari: Pazzi riceve palla in area da destra, protegge magistralmente la sfera spalle alla porta e serve l’accorrente Coccia che supera con un leggero lob Calvaresi e riporta la gara in parità. Ma la gioia del gol dura pochissimo: all’ottavo minuto Peveri raccoglie palla sulla trequarti, gran destro che supera Cattafesta e si spegne in fondo al sacco dopo aver sfiorato la traversa. Davvero una grande rete quella del numero otto abruzzese, che riporta in vantaggio i suoi. Un minuto dopo ci prova Torbidone dal limite, Cattafesta è pronto e respinge d’istinto la conclusione del numero dieci ospite. Al dodicesimo Rovrena vede largo sulla sinistra Zivkov, cross in mezzo per Bolzan che anticipa tutti ma alza di poco sopra la traversa. Al quindicesimo Pazzi recupera palla al limite avversario al distratto Valente, Bolzan si inserisce e si presenta a tu per tu con Calvaresi, piatto di destro che termina fuori di nulla. Due minuti più tardi cross dalla destra di Forgione, stacco di testa di Coccia ma Calvaresi è attento e blocca a terra. Ma al ventesimo arriva il meritato pari: angolo dalla destra di Zivkov, Bolzan rimette in mezzo dal fondo e trova lo spunto vincente di Pazzi che sigla subito il suo primo gol in maglia rossoblu. Non accede nulla di nuovo fino al 48esimo e si va così ai calci di rigore. Cattafesta respinge due tiri dagli undici metri, il palo la conclusione di Valente e la Civitanovese può festeggiare il passaggio del turno. Finisce con Alex Buonaventura sotto la gradinata ad applaudire il suo pubblico; da domenica, anche lui, sarà una freccia in più nell’arco di mister Jaconi.

 

Interviste del dopo gara

 

Osvaldo Jaconi (mister Civitanovese):”Non siamo ancora al cento per cento, ma è unacosa del tutto normale. Siamo stati molto bravi sulle azioni dei due gol, ma su quello subito ad inizio gara mi sono arrabbiato molto. L’Amiternina è una squadra ostica, che si difende bene e riparte quando può. Sapevamo che non sarebbe stata una gara facile, abbiamo avuto carattere per rimontare due volte e siamo contenti di aver passato il turno”.

 

Lorenzo Cattafesta (portiere Civitanovese):”Sul loro secondo gol ero piazzato bene, ma Peveri ha calciato davvero bene. Il pallone si è abbassato all’ultimo momento e si è infilato sotto la traversa, ma siamo stati bravi a rimontare nuovamente con Pazzi. Sui rigori ho seguito le indicazioni di mister Chiodini, sono stato bravo e anche un po’ fortunato. Sono felice di questo esordio, ma ancor più di aver vinto”.

 

Attilio Di Stefano (presidente Civitanovese):”Era importante vincere, fa sempre bene partire con il piede giusto. Riguardo le presenze sugli spalti siamo abbastanza soddisfatti, potevamo averne qualcuna in più ma il tempo incerto ci ha un po’ limitato. Comunque siamo felici di chi è venuto a sostenerci e di aver passato il turno”.

 

Cristian Pazzi (attaccante Civitanovese):”Era importante vincere, ma ancor più afifnare i nostri meccanismi di squadra. Sono nuovo e un po’ indietro di condizione, ma sono felice dell’assist per Coccia e del gol del pari. Per un attaccante, segnare, è sempre piacevole ed è stato bello, farlo, alla prima in casa. La gara si è messa subito male all’inizio, con il gol subito dopo il palo di Zivkov. Ma siamo stati bravi a non innervosirci e a reagire al doppio svantaggio. Buonaventura? Un piacere giocare con lui, più giocatori bravi abbiamo in rosa e meglio è”.

 

 

Civitanovese – Amiternina 2-2 (5-3 d.cr.)

 

Civitanovese: Cattafesta, Botticini (Schiavone 34’ s.t.), Boateng, Coccia, Comotto, Morbiducci (Tarantino 28’ s.t.), Zivkov, Rovrena, Pazzi (D’Ancona 27’ s.t.), Bolzan, Forgione; All Osvaldo Jaconi

 

A disp: Chiodini, Caporaletti, Diamanti, Emiliozzi, Squarcia, Trillini

 

Amiternina: Calvaresi, Nuzzo, Mariani, Valente, Santilli, Loreti, Petrone, Peveri (Del Coco 34’ s.t.), Pedalino, Torbidone (Cipolloni 28’ s.t.), Cerroni (Coletti 32’ s.t.); All Vincenzino Angelone

 

A disp: Spacca, Giansante, Miocchi M, Miocchi A

 

Arbitro: Enrico Montanari (Ancona)

 

Assistenti: Cosimo Summa, Carmen Piccolo (Taranto)

 

Marcatori: Valente (8’ p.t.), Coccia (4’ s.t.), Peveri (8’ s.t.), Pazzi (20’ s.t.)

 

Ammoniti: Rovrena (26’ s.t. gioco falloso), Peveri (28’ s.t. gioco falloso)

 

Note: Angoli (6-3); Recuperi (1’ p.t.; 3’ s.t)

 

Sequenza calci di rigore: Rovrena (gol), Nuzzo (parato), Coccia (parato), Del Coco (parato), Zivkov (gol), Petrone (gol), Tarantino (gol), Valente (palo)