• Classifica Serie D (girone F)
ps squadra pt g v n p gf gs
1 Campobasso 50 24 15 5 4 41 23
2 Sambenedettese 48 24 13 9 2 46 22
3 L'Aquila 1927 43 24 12 7 5 29 20
4 Avezzano 42 24 12 6 6 38 24
5 Roma City 37 24 10 7 7 41 27
6 Vigor Senigallia 37 24 10 7 7 40 34
7 S.N. Notaresco 36 23 9 9 5 26 23
8 Chieti FC 1922 33 24 8 9 7 24 22
9 Forsempronese 1949 31 24 6 13 5 21 20
10 United Riccione 30 24 8 6 10 38 34
11 Atletico Ascoli 28 24 6 10 8 23 25
12 Tivoli calcio 1919 28 24 8 4 12 27 35
13 Sora calcio 1907 27 24 6 9 9 20 26
14 Termoli 27 24 7 6 11 19 28
15 Real Monterotondo 24 24 7 3 14 24 45
16 A.J. Fano 21 22 4 9 9 16 26
17 Vastogirardi 18 24 4 6 14 16 35
18 Matese 17 23 4 5 14 16 36
Promossa Playoff Playout Retrocessa
  • Risultati 24ª giornata — Serie D
Casa Ospite
sabato 24 febbraio 2024 — 14:30
S.N. Notaresco 1 0 Vastogirardi
domenica 25 febbraio 2024 — 11:00
Real Monterotondo 1 2 Vigor Senigallia
domenica 25 febbraio 2024 — 14:30
Atletico Ascoli 0 1 Roma City
Campobasso 2 0 Sora calcio 1907
Chieti FC 1922 0 1 Avezzano
L'Aquila 1927 2 1 Tivoli calcio 1919
Termoli 3 0 Forsempronese 1949
United Riccione 2 3 Sambenedettese
mercoledì 06 marzo 2024 — 14:30
Matese A.J. Fano
Risultati aggiornati al: 25 feb 2024
  • 25ª giornata — Serie D
casa ospite
domenica 03 marzo 2024 — 14:30
A.J. Fano Chieti FC 1922
Avezzano Termoli
Forsempronese 1949 S.N. Notaresco
Roma City L'Aquila 1927
Sambenedettese Real Monterotondo
Sora calcio 1907 Matese
Tivoli calcio 1919 Campobasso
Vastogirardi United Riccione
Vigor Senigallia Atletico Ascoli

Finale Coppa Italia femminile. La Civita: 'Gettato il cuore oltre l'ostacolo'

Gioia L'Aquila Calcio femminile. La truppa del tecnico La Civita, nell'ultimo atto della Coppa Italia Eccellenza, supera 2-1 il Bellante e, per la prima volta, porta nel capoluogo l'ambito trofeo. Le reti valse il successo portano le firme di Noemi Santirocco e, al tramonto del secondo tempo supplementare, di Erica D'Ignazio. 

"Partita tesa sin dai primi minuti, così come ci si aspettava-il commento del trainer rossoblù Maria La Civita. "Dopo una buona partenza-ha aggiunto-due infortuni muscolari ci hanno costrette a rivedere i piani; ciò nonostante-ha sottolineato-la squadra ha continuato a proporre calcio, riuscendo a sbloccare la contesa con il gran gol di Noemi Santirocco, brava a finalizzare un assist al bacio di Perilli. Sull'1-0 abbiamo continuato ad attaccare, sfiorando più volte la rete che, probabilmente, avrebbe chiuso i giochi. Nel calcio, però, quando non finalizzi rischi poi di pagare dazio e le ragazze del Bellante sono state brave a pervenire al pareggio. Nei supplementari, complice anche la stanchezza delle 22 in campo, sono saltati gli schemi e quando l'ombra dei rigori incombeva sulla disputa, ci ha pensato Erica D'Ignazio, proprio con un tiro dagli undici metri, a cambiare la nostra storia". 

Fair play:"Un plauso alle calciatrici del Bellante, che si sono mostrate avversarie degne di una grande finale".

L'Aquila:"Complimenti alle mie ragazze, allo staff tecnico e alla dirigenza per aver gettato il cuore oltre l’ostacolo. Insieme abbiamo conquistato il primo trofeo de L’Aquila 1927 femminile".