• Classifica Serie D (girone F)
ps squadra pt g v n p gf gs
1 Campobasso 50 24 15 5 4 41 23
2 Sambenedettese 48 24 13 9 2 46 22
3 L'Aquila 1927 43 24 12 7 5 29 20
4 Avezzano 42 24 12 6 6 38 24
5 Roma City 37 24 10 7 7 41 27
6 Vigor Senigallia 37 24 10 7 7 40 34
7 S.N. Notaresco 36 23 9 9 5 26 23
8 Chieti FC 1922 33 24 8 9 7 24 22
9 Forsempronese 1949 31 24 6 13 5 21 20
10 United Riccione 30 24 8 6 10 38 34
11 Atletico Ascoli 28 24 6 10 8 23 25
12 Tivoli calcio 1919 28 24 8 4 12 27 35
13 Sora calcio 1907 27 24 6 9 9 20 26
14 Termoli 27 24 7 6 11 19 28
15 Real Monterotondo 24 24 7 3 14 24 45
16 A.J. Fano 21 22 4 9 9 16 26
17 Vastogirardi 18 24 4 6 14 16 35
18 Matese 17 23 4 5 14 16 36
Promossa Playoff Playout Retrocessa
  • Risultati 24ª giornata — Serie D
Casa Ospite
sabato 24 febbraio 2024 — 14:30
S.N. Notaresco 1 0 Vastogirardi
domenica 25 febbraio 2024 — 11:00
Real Monterotondo 1 2 Vigor Senigallia
domenica 25 febbraio 2024 — 14:30
Atletico Ascoli 0 1 Roma City
Campobasso 2 0 Sora calcio 1907
Chieti FC 1922 0 1 Avezzano
L'Aquila 1927 2 1 Tivoli calcio 1919
Termoli 3 0 Forsempronese 1949
United Riccione 2 3 Sambenedettese
mercoledì 06 marzo 2024 — 14:30
Matese A.J. Fano
Risultati aggiornati al: 25 feb 2024
  • 25ª giornata — Serie D
casa ospite
domenica 03 marzo 2024 — 14:30
A.J. Fano Chieti FC 1922
Avezzano Termoli
Forsempronese 1949 S.N. Notaresco
Roma City L'Aquila 1927
Sambenedettese Real Monterotondo
Sora calcio 1907 Matese
Tivoli calcio 1919 Campobasso
Vastogirardi United Riccione
Vigor Senigallia Atletico Ascoli

La Nazionale under 16 saluta il torneo di Arco fra gli applausi

Un’Italia Under 16 Dilettanti ha interpretato alla perfezione questa nuova esperienza al Torneo di Arco, un’avventura vissuta all’insegna del basso profilo e tanto lavoro sul campo. La Rappresentativa si è dovuta inchinare per 3-0 davanti alla corazzata Juventus nella terza ed ultima partita del girone di qualificazione del Torneo Città di Arco – Beppe Viola. Non era certo questa l’occasione giusta per la squadra di mister Augusto Gentilini di dimostrare le sue qualità. Tuttavia il 3-0 subito sul terreno di gioco del campo di Mori è apparso fin troppo severo alla luce della prestazione dell’Under 16 che ha sprecato tanto soprattutto nella seconda parte della gara. Gli azzurrini non hanno mai chinato la testa di fronte ai blasonati rivali dimostrando un attaccamento alla maglia azzurra quasi commovente con un’interpretazione simbiotica della vis pugnandi del mister di Rocca di Papa. La Rappresentativa ha messo sotto la Juve fin quasi allo scadere del primo tempo poi il gol di Mestre ha rotto gli equilibri e nella seconda frazione le reti di Muratore e Kastanos hanno blindato il risultato. Ma l’Italia è stata sempre in gara sfiorando il gol in più occasioni con Castellano, Schirò, Scarpi, Tengattini e Sciancalepore. Quelle del giocatore del Campodarsego sono state veramente clamorose. E’ mancato solo il colpo finale ma l’Under 16 ha creato tanto cercando sempre di giocare palla a terra. Mister Gentilini tira le somme a fine partita:” Ai miei ragazzi non posso dir nulla, abbiamo giocato bene con il piglio giusto, senza timori reverenziali. Alla fine la differenza l’ha fatta la qualità davanti alla porta, loro hanno sfruttato tutte le occasioni che hanno avuto noi invece abbiamo sprecato tanto. Con squadre di questo calibro alla fine paghi dazio”. L’analisi del mister si allarga a tutta l’esperienza al Torneo:”In campo non si è certo vista questa gran differenza con le altre squadre, eppure eravamo dei debuttanti. In pochi raduni abbiamo costruito un bel gruppo grazie alla collaborazione di tutti, lo staff tecnico e dirigenziale. Solo i particolari hanno fatto la differenza, a questi livelli può succedere ma possiamo ritenerci soddisfatti, abbiamo fatto un bel lavoro”. Difficile non riconoscersi in questa Rappresentativa che ha saputo coniugare passione sportiva e identità territoriale. Una squadra che ha esaltato i valori locali delle migliaia di club dilettantistici dando ai ragazzi una prospettiva nazionale. Più di dieci calciatori classe ‘97 nel giro azzurro LND sono già sbarcati nei vivai dei professionisti non potendo così unirsi alla spedizione dell’Under 16 Dilettanti. Un primo obiettivo già raggiunto prima di scendere in campo. Poi il Torneo di Arco ha mostrato altre gemme che sicuramente non rimarranno nell’ombra. Importanti le presenze alla manifestazione del Vice Presidente Vicario della Lega Nazionale Dilettanti Alberto Mambelli, del Vice Responsabile della Rappresentativa Saverio Mirarchi, del mister della Rappresentativa Serie D e Nazionale Under 17 Dilettanti Roberto Polverelli e del Responsabile degli osservatori di tutte le Rappresentative LND Giancarlo Magrini. Il loro sostegno sui campi ha dato fiducia a tutti i ragazzi, il loro dialogo con Augusto Gentilini è stato fondamentale per creare quel confronto costruttivo negli interessi del progetto agonistico della LND. Mambelli tira le somme di questa esperienza: “Ce la siamo giocata con tutti e credo questo sia già un bel traguardo. Abbiamo lanciato già dei ragazzi in club prof, questo è un altro dato di fatto incontrovertibile. Credo che questa sia la prima pietra posta in un cammino di crescita del movimento giovanile del nostro calcio che ormai è dilettantistico solo per definizione. Stiamo costruendo una filiera virtuosa” – continua Mambelli. “La nostra organizzazione agonistica ci sta permettendo di scovare in ogni angolo d’Italia i ragazzi più promettenti dando loro delle vetrine uniche come questa di Arco per dimostrare il valore di questi giovani. Son convinto che attraverso questi confronti con squadre al top del professionismo possiamo capire la nostra forza e crescere per costruire un progetto sempre più solido”. Una prima esperienza importante quella dell’Under 16 LND al Torneo di Arco che ha fatto emergere i talenti della Serie D e dei tanti campionati dilettantistici regionali seguiti appassionatamente da grandi masse di tifosi, legati ai colori sociali ed alle tradizioni non solo calcistiche di città piccole, grandi e medie del nostro paese. Oltre agli incoraggianti risultati sul campo questa squadra ha mostrato un’altra idea del calcio, fatto di passioni che si nutrono di storie dall’enorme potenza simbolica.


GOALSHOUTER - La Lega Nazionale Dilettanti ha scelto GoalShouter. Grazie alla collaborazione con l'azienda omonima, ad arricchire il racconto dell'avventura della Nazionale under 16 impegnata al Trofeo Beppe Viola, ci sarà la rivoluzionaria app che permette a chiunque di trasformarsi in reporter sportivo e di realizzare le webcronache di incontri di calcio, corredate da statistiche, foto e dettagli semplicemente utilizzando il proprio smartphone. Dirette web e dati sino ad ora accessibili solo alle grandi squadre. GoalShouter è un'app innovativa quanto semplice, disponibile per dispositivi iOS e Android. Bastano pochi tocchi per creare una nuova partita ed altrettanti per tracciare ogni singolo evento del match che si sta seguendo. E' inoltre possibile collegare la cronaca ai propri account social Facebook e Twitter: in questo modo ogni gol, espulsione o sostituzione verranno tradotti automaticamente in un post o in un tweet. “Siamo felici di poter sperimentare questa collaborazione - dichiara Daniele Galiffa, amministratore delegato di GoaolShouter - l'interesse della Lega Nazionale Dilettanti è un premio al nostro impegno. Lavorando insieme potremo dare un contributo fattivo alla valorizzazione ed alla conoscenza del calcio dilettantistico: l'obiettivo ambizioso che ci prefiggiamo è quello di colmare i vuoti d'informazione attorno a questa sconfinata ed appassionante realtà sportiva”. Pensieri perfettamente in sintonia con le strategie della Lega Nazionale Dilettanti che prosegue il suo percorso alla ricerca di strumenti innovativi capaci di dare maggiore luce al movimento più importante del calcio italiano, con oltre 1 milione di tesserati e 14.000 società, valorizzando un'app già utilizzata da centinaia di squadre dilettantistiche in ogni weekend di gare, coinvolgendo decine di migliaia di tifosi ogni mese. Tutto ciò permette alle società di sperimentare nuovi ed efficaci metodi di comunicazione, alternativi a quelli tradizionali. Le dirette degli incontri della Nazionale Dilettanti under 16 saranno a disposizione di tutti gli appassionati sulla pagina Facebook della LND (facebook.com/LND.paginaufficiale). Da qui sarà possibile anche interagire con le partite, pronosticando il risultato e indicando i migliori in campo.

GoalShouter e’un’azienda innovativa nata nel Febbraio 2013 e selezionata a Luglio da TelecomItalia nel programma di accelerazione WorkingCapital. In passato il team di GoalShouter è stato selezionato e premiato in altri contesti: “StartupSauna” (Helsinki, 2012), “Italian Innovation Day” (Stanford, 2011) e “SeedCamp” (Parigi, 2010).


LA GARA – La sfida pur non avendo alcuna ripercussione sull’esito della qualificazione, già in tasca per gli Allievi della vecchia signora in virtù dei sei punti conquistati, è subito di spessore. La Juve si presenta con un centrocampo muscolare e manovriero affidato all’estro di Pellini che, con rapide aperture, mette i compagni nella condizione di guadagnare metri verso l’area azzurra. Sono principalmente Sallustio e Mestre a prendere le misure alla Rappresentativa azzurra. Il primo acuto è però di Castellone su assist di Schirò ma Rossi blocca. Sul capovolgimento di fronte è Granatiero per la Juve a sfiorare il vantaggio ma Gagno c’è, anticipa a terra e salva i suoi. La Nazionale U16 Dilettanti diventa padrona del gioco e chiude la Juve nella sua metà campo. Navarro sfiora il vantaggio al 13’ con un bel colpo di testa deviato in corner. La Juve si vede solo in contropiede ed il vantaggio azzurro sembra essere una questione di minuti. Al 21’ Castellone serve al bacio Tengattini che si gira, punta la porta bianconera e conclude angolato sfiorando il palo opposto a Rossin. Applausi dalla tribuna per i ragazzi di Gentilini. Al 25’ la Juve respira e si riporta avanti. Un nuovo contropiede firmato Sallustio e Bresciani fa capire però che non bisogna lasciare spazio alla Juventus, che infatti, pochi minuti dopo passa. Azione corale da metà campo con il piglio della squadra esperta e collaudata. Il regista Pellini raccoglie il terzo passaggio dai compagni e serve Mestre, il numero otto bianconero scatta sul filo del fuorigioco liberandosi dell’uomo e con un diagonale preciso supera Gagno per l’uno a zero. Il finale della prima frazione scivola via con una Juve più tranquilla in virtù del vantaggio, i bianconeri si rendono ancora pericolosi in un paio di circostanze. Nella ripresa l’Italia parte bene come nei primi 35’. Dentro Scarpi, Malotti e Ferretti, fuori Tengattini, Schirò e Favero. La Juve risponde con manovre corali che si chiudono con le incursioni di Muratore sempre molto attivo. E’ del numero undici bianconero il primo tiro del secondo tempo al 6’ sul quale Gagno si fa trovare pronto. L’Italia gioca bene e si proietta in avanti senza timore. Il nuovo entrato Sciancalepore supera un paio di avversari e serve Malotti che fa tutto bene fino al momento del tiro, la conclusione esce di poco al lato. Ci prova anche Scarpi con una bella girata in area ma Rossin blocca. La Juventus, come nella prima occasione, si dimostra squadra solida e organizzata, al primo vero affondo passa ancora. Questa volta è Muratore a firmare il raddoppio. I ragazzi di Gentilini accusano il colpo ma non si scompongono. Sciancalepore potrebbe accorciare in almeno due circostanze ma la retroguardia juventina si salva con astuzia ed esperienza. La Juventus amministra il doppio vantaggio e chiude l’incontro con la terza rete di Kastanos. La gara resta gradevole anche se i ritmi si abbassano inevitabilmente. Fino al termine le due squadre continuano ad attaccare ma non c’è più tempo per cambiare il punteggio ed al triplice fischio, ci sono applausi per tutti.

NAZIONALE UNDER 16 DILETTANTI – JUVENTUS ALLIEVI 0-3

Nazionale LND U.16 – (4-2-3-1): Gagno (Montebelluna) al 29’ st Pardo (Mariano Keller); Sangalli (Mapello Bonate), Cesani (Alzano Cene), Picarazzi (Vigor Perconti) all’8’ st Giordano (Mariano Keller), Favero (Campodarsego) 1’ st Ferretti (Pineto Calio); Salciccia Cap. (Maceratese) al 14’ st Tascone (Mater Dei), Navarro (Venafro); Tengattini (Pro Sesto) al 1’ st Scarpi (Liventina Gorghense), Luna (Montebelluna) al 10’ st Sciancalepore (Campodarsego), Castellone (Campitello); Schirò (Tommaso Natale) al 1’ st Malotti (Sestese). A disp: Matteo (Sestese), Lavorgna (Olympia Agnonese). All. Gentilini.

Juventus - Rossin (1’ st Del Favero); Granatiero, Di Giovanni (19’ st Venturello), Pellini (1’ st Parodi), Conti; Moretti, Bresciani, Mestre, Sallusto; Kastanos, Muratore. A disp. Santomauro, Macek, Clemenza, Udoh. All. Della Morte.

Arbitro: Piccolo di Rovereto
Assistenti: Yankam di Trento e Sembenico di Rovereto
Reti: 28’ pt Mestre (J), 16’ st Muratore (J), 22’ st Kastanos (J).


Risultati e classifica del girone A

1^ giornata - Giovedì 13 marzo ore 15.00
Lazio – Nazionale Under 16 Dilettanti 3-2
Verona – Juventus 0-1 (Pozzebon al 4’ st).

2^ giornata – Venrdì 14 marzo ore 15.00
Verona – Nazionale Under 16 Dilettanti 1-1 (6-5 dcr)
Lazio – Juventus 1-2 Vitale (J) 2’pt, Mestre (J) 10’ st, Manoni (L) 22’ st

3^ giornata – Sabato 15 marzo ore 15.00
Nazionale Dilettanti Under 16 – Juventus 0-3
Lazio – Verona 0-2 (22’ pt e 10’ st Kondrlik)

Classifica: Juventus 9, Verona 4, Lazio 3, Nazionale U.16 Dilettanti 1