• Classifica Serie D (girone F)
ps squadra pt g v n p gf gs
1 Campobasso 62 30 18 8 4 50 27
2 L'Aquila 1927 58 30 17 7 6 36 21
3 Sambenedettese 54 30 14 12 4 50 28
4 Vigor Senigallia 49 30 13 10 7 50 38
5 Roma City 48 30 13 9 8 51 32
6 Avezzano 47 30 13 8 9 41 30
7 Chieti FC 1922 46 30 12 10 8 34 29
8 S.N. Notaresco 43 30 11 10 9 36 35
9 Atletico Ascoli 39 30 9 12 9 30 29
10 Forsempronese 1949 36 30 7 15 8 25 26
11 Termoli 35 30 9 8 13 24 34
12 Real Monterotondo 35 30 10 5 15 33 52
13 Sora calcio 1907 34 30 8 10 12 29 34
14 Tivoli calcio 1919 33 30 9 6 15 32 46
15 United Riccione 31 30 8 7 15 41 44
16 A.J. Fano 26 30 4 14 12 28 41
17 Vastogirardi 26 30 6 8 16 21 41
18 Matese 25 30 6 7 17 20 44
Promossa Playoff Playout Retrocessa
  • Risultati 30ª giornata — Serie D
Casa Ospite
domenica 07 aprile 2024 — 15:00
Atletico Ascoli 3 1 Vastogirardi
Campobasso 3 1 United Riccione
Chieti FC 1922 3 0 Termoli
L'Aquila 1927 1 0 Sambenedettese
Matese 2 1 S.N. Notaresco
Real Monterotondo 2 1 Sora calcio 1907
Roma City 3 0 Avezzano
Tivoli calcio 1919 2 2 A.J. Fano
Vigor Senigallia 1 1 Forsempronese 1949
Risultati aggiornati al: 07 apr 2024
  • 31ª giornata — Serie D
casa ospite
domenica 14 aprile 2024 — 15:00
A.J. Fano Roma City
Avezzano Vigor Senigallia
Forsempronese 1949 Atletico Ascoli
S.N. Notaresco Chieti FC 1922
Sambenedettese Campobasso
Sora calcio 1907 Tivoli calcio 1919
Termoli Real Monterotondo
United Riccione Matese
Vastogirardi L'Aquila 1927

Il Benfica batte il Cesena e vince il 3^ Torneo Internazionale Mariani-Pavone

Lourenço e Araujo stendono il Cesena. Il Benfica con un totale di ben quattro vittorie e una sola sconfitta si aggiudica la terza edizione del Torneo internazionale di calcio categoria Allievi Memorial Mariani-Pavone. Vittoria meritata da parte dei portoghesi che per tutto il torneo hanno espresso un ottimo gioco e deliziato gli appassionati di calcio e non solo. Risultato finale 2-0

Clicca qui per ascoltare la presentazione del Torneo a cura della società organizzatrice: l'Asd Pineto Calcio. Parola al presidente biancoazzurro Renato Brocco e all'addetto stampa Antonio Pavone. 

Clicca qui per ascoltare l'intervista al Team Manager dei portoghesi Francisco Candeia ed al Responsabile del Settore Giovanile del Cesena Luigi Piangerelli  

Dopo una prima fase di studio è il Cesena a rendersi per primo pericoloso con Sbaragli, lesto a sfruttare una corta respinta della difesa portoghese, che da ottima posizione calcia abbondantemente alto sulla traversa. Le squadre si affrontano all’altezza della metà campo, con il Benfica che soffre non poco il gioco bianconero. Non accade più nulla fino al 25’, quando i ragazzi di mister Cancelli sfiorano il vantaggio con Garattoni. Il primo tempo termina quindi sullo 0 a 0.

Nella ripresa il Benfica torna in campo con ben altro piglio rispetto alla prima frazione di gioco. Al 10’ infatti, alla prima conclusione nella porta difesa da Lombardi, un chirurgico traversone di Dias e la perfetta incornata di Lourenço portano in vantaggio il Benfica. Il Cesena accusa il colpo e dopo due soli minuti di gioco subiscono anche la seconda rete ad opera del numero 11 portoghese Araujo. Il Cesena prova a rimettersi in carreggiata, ma la conclusione di Garattoni, al 14’, viene neutralizzata da un ottimo intervento di Azevedo. Continua il forcing del Cesena che tra il 15’ e il 17’ colleziona altre due nitide occasioni per ridurre lo svantaggio, ma il numero dodici portoghese fa buona guardia.

Proprio sul filo di lana bomber Tomassini ha la possibilità di dimezzare lo svantaggio grazie ad un calcio di rigore procurato dallo stesso. Purtroppo la buona sorte gli volta le spalle e Azevedo fa un figurone respingendo il penalty e lasciano inviolata la propria rete.

Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la fine delle ostilità e decreta così la vittoria del Benfica.  

CESENA: Lombardi, Cavallari (31’st Martedi), Righetti (15’st Alberighi), Maleh (15’st Giulianelli), Mezzavillani, Abbondanzieri, Dondini (19’st Cenci), Dhamo, Tommasini, Garattoni, Sbaragli (5’st Soumahin). A disposizione: Fantini, Ballini, Dongellini, Mancini. Allenatore: Nicola Cancelli.

BENFICA: Azevedo, Pereira Jorge, Mendes, Clemente (26’st Pinto), Gonçalves (1’st Santos Vasco), Pereira Pedro (38’st Sousa), Mangas (1’st Borges), Lourenço, Dias, Santos Marcelo, Araujo. A disposizione: Nogueira. Allenatore: Luis Araujo.

Abitro: Marziani di Teramo. Assistenti Cialini e De Remigis di Teramo, 4° uomo Amelii di Teramo

Reti: 9’st Lourenço (Benfica), 12’st Araujo (Benfica).

Ammoniti: Dhamo e Giulianelli del Cesena; Cabral, Gonçalves, Pereira Jorge, Marcelo Santos, Pinto e Borges..

Spettatori: 1000 circa.

Al termine della gara splendida cerimonia di premiazione nella quale sono stati consegnati riconoscimenti a tutte le squadre partecipanti ed i seguenti premi individuali:

  • Premio Giovane Promessa: Edward Cook del Watford, portiere classe 2000
  • Premio Best Gol: rete del 2-0 della partita Benfica Lazio, realizzata da Ricardo Araujo al termine di una splendida azione personale con palla scagliata sotto il 7
  • Premio Miglior Giocatore: Tiago Rodrigues Dias del Benfica
  • Capocannoniere: Tomassini del Cesena con 3 reti
  • Premio Miglior Portiere: Gianluca Parente del Delfino Pescara