• Classifica Serie D (girone F)
ps squadra pt g v n p gf gs
1 Pineto 28 13 8 4 1 22 8
2 Trastevere 27 13 8 3 2 28 18
3 Vigor Senigallia 24 13 7 3 3 18 12
4 Vastogirardi 21 13 5 6 2 16 12
5 Porto D'Ascoli 21 13 5 6 2 12 9
6 Matese 19 13 5 4 4 19 16
7 Avezzano 19 13 5 4 4 16 13
8 A.J. Fano 19 13 5 4 4 14 14
9 Sambenedettese 18 13 5 3 5 15 12
10 CynthiAlbalonga 17 13 4 5 4 12 12
11 Chieti FC 1922 17 13 5 2 6 13 14
12 Team Nuova Florida 17 13 4 5 4 15 21
13 Vastese 1902 16 13 4 4 5 19 19
14 Montegiorgio 16 13 4 4 5 10 11
15 S.N. Notaresco 10 13 2 4 7 9 18
16 Tolentino 9 13 2 3 8 12 20
17 Termoli 8 13 0 8 5 14 22
18 Roma City 7 13 1 4 8 8 21
Classifica aggiornata al: 27 nov 2022
  • Risultati 13ª giornata — Serie D
Casa Ospite
domenica 27 novembre 2022 — 14:30
A.J. Fano 1 2 Sambenedettese
Avezzano 1 2 Vastogirardi
Matese 0 0 Vigor Senigallia
Porto D'Ascoli 2 1 S.N. Notaresco
Roma City 0 2 Chieti FC 1922
Termoli 1 1 Montegiorgio
Tolentino 0 2 Pineto
Trastevere 1 1 Team Nuova Florida
Vastese 1902 3 1 CynthiAlbalonga
Risultati aggiornati al: 27 nov 2022
  • 14ª giornata — Serie D
casa ospite
domenica 04 dicembre 2022 — 14:30
Chieti FC 1922 Vastese 1902
CynthiAlbalonga Termoli
Montegiorgio A.J. Fano
Pineto Trastevere
S.N. Notaresco Roma City
Sambenedettese Matese
Team Nuova Florida Porto D'Ascoli
Tolentino Avezzano
Vigor Senigallia Vastogirardi

La lavagna del Tecnico: La coordinazione del giovane portiere

La coordinazione rappresenta la base di una buona capacità senso - motoria di apprendimento. Prima di eseguire una determinata azione motoria,è necessario acquisirla e ciò dipende da fattori cognitivi; bisogna individuare, ricevere,elaborare ed immagazzinare l'informazione.

Nel giovane portiere le capacità coordinative sono di fondamentale importanza, in quanto permettono all'atleta di conoscere il proprio corpo e di gestirlo al meglio durante le esercitazioni e le situazioni di gara. Tali capacità indicano il presupposto necessario per l'apprendimento di specifiche abilità motorie.Ogni singolo intervento, ogni parata è in parte la diretta conseguenza del grado di apprendimento di varie capacità coordinative.

Osservando per esempio l'uscita alta e scomponendola nelle sue parti più semplici, noteremo una combinazione di più schemi motori: come la corsa, il salto e la presa o la respinta, associati a varie capacità coordinative necessarie come il ritmo, l'equilibrio e la capacità di orientamento.

Sarà opportuno quindi prestare attenzione all'addestramento coordinativo nel giovane numero uno, questo perchè tali capacità costituiscono il mezzo che determina la disponibilità variabile delle tecniche, assumendo un significato rilevante ai fini della prestazione.

durante un allenamento coordinativo bisogna valutare ogni singolo movimento dell'allievo prestando attenzione a questi aspetti:

- controllo motorio
- precisione dei movimenti
- frequenza dei passi
- controllo del corpo in relazione alla situazione del gioco
- ritmo e gestione degli appoggi
- comprensione corretta delle dinamiche di gioco

Le esercitazioni devono essere svolte nel completo controllo motorio delle stesse con la massima precisione possibile, evitando così l'acquisizione di gesti scorretti.

Un'ultima cosa molto importante: ogni esercitazione deve iniziare con un ritmo molto basso, aumentando la velocità di esecuzione.
Bisogna prendere in considerazione il concetto" DAL SEMPLICE AL COMPLESSO ".


Si ringrazia: Mauro Nardecchia - Preparatore portieri (SCUOLA CALCIO VALLE ATERNO)